iRobot news

Petrorov, il robot che esegue analisi del sottosuolo

 

Ispirandosi ai lander atterrati su Marte al fine di esplorarne i territori e derivare informazioni scientifiche, i fondatori della PetroLogic Synergy, spin off operante nei settori geologo e petrografico dell’Università degli Studi di Siena, hanno costruito il primo prototipo di robot in grado di analizzare il suolo dal punto di vista chimico e svolgere vere e proprie prospezioni geologiche al fine di individuare acqua negli strati profondi, minerali o indizi di valenza archeologica.

Un vero e proprio “robot geologo” che, se perfezionato, potrà supportare esperti di scienze della terra, di geotecnica, archeologi e paleontologi nelle loro analisi in situ. Grazie ad avanzati strumenti di rilevamento, Petrorov – così lo hanno battezzato i suoi creatori con chiaro riferimento all’attitudine petrologica del robot – può misurare con esattezza la resistività elettrica e la suscettività magnetica delle rocce presenti nei livelli più superficiali della crosta terrestre.
La piccola azienda è alla ricerca di finanziamenti e partner che le permettano di sviluppare un secondo prototipo, più performante e versatile del primo.