iRobot Ufficio Stampa

iRobot lancia #robadamuseo, la nuova divertente campagna per far sfogare gli utenti sul tema delle pulizie domestiche

Quando si realizza che il principe azzurro che si aveva sempre sognato si è trasformato in un principe buzzurro stravaccato sul divano a guardare le partite in tv; quando ci si accorge che le 50 sfumature di grigio sono quelle che il pavimento denuncia in controluce anche dopo l’ennesima passata di straccio; quando i gatti di polvere diventano un vero e proprio animale domestico che gira per casa, è arrivata l’ora di dire basta.


Per questo iRobot Italia ha deciso di dare voce agli utenti stanchi di affrontare la lotta impari contro lo sporco attraverso la campagna #robadamuseo.

#robadamuseo è il grido di battaglia di chi si è stufato di combattere per i lavori domestici e di inseguire coinquilini che scompaiono come per magia quando è il loro turno di pulizia.

Ma #robadamuseo sono anche scope, secchi, stracci, battitappeti e aspirapolvere, strumenti “di fatica” che i prodotti iRobot hanno reso ormai reperti del passato.

 

La campagna sfogatoio si svolgerà prevalentemente su Instagram, piattaforma nella quale gli utenti potranno condividere foto e video per sfogarsi pubblicamente e prendere amichevolmente in giro partner, familiari e coinquilini sulla questione della pulizia della casa, taggandoli e innescando una sorta di battaglia. I contenuti più divertenti saranno ricondivisi sul profilo di iRobot Italia.

Un’iniziativa dai toni ironici e leggeri, che affronta in modo irriverente un problema reale, quello della gestione delle pulizie domestiche, sdrammatizzandolo ed evidenziandone i risvolti più spiritosi.

Appuntamento dunque su http://robadamuseo.irobot.it per scoprire le storie più divertenti e dire addio a una concezione oramai superata del fare le pulizie.


 

Sondaggio sull'esperienza di navigazione
Cerchiamo costantemente modi per migliorare il nostro sito web per offrire un servizio semplice ed efficiente.
Il tuo punto di vista è per noi molto importante e per questo ti invitiamo a partecipare a questo breve sondaggio.